Elba e parco marino di Pianosa 2018

Pubblicato il 25 marzo 2018
Share

Week end 8-9-10 Giugno 2018
Subacquea, apnea e yoga all’isola d’Elba.

Tre giorni all’insegna della subacquea, dell’apnea e dello yoga aperti a subacquei e non.
Avremo modo di immergerci nelle acque dell’Isola d’Elba ed a Pianosa, che oltre ad essere parco marino è ancora un paradiso incontaminato, grazie al fatto di essere stata una colonia penale.

Un po’ di storia di Pianosa

In epoca romana l’isola era chiamata Planasia per la sua conformazione pianeggiante.Luogo di deportazione, qui fu esiliato nel 6-7 d.C. Agrippa Postumo, nipote ed ex-erede di Augusto.
Agrippa rimase sull’isola fino al 14, anno in cui fu giustiziato.

Fra le costruzioni d’epoca antica sono visibili, fra gli altri, i ruderi di una villa romana e un sistema di catacombe scavato su due livelli.
I bagni, parzialmente conservati, sono conosciuti appunto col nome di Bagni di Agrippa, dal nome del nipote di Augusto.
Lo stile architettonico e le tecniche di costruzione suggeriscono effettivamente che i bagni sia stati costruiti sul finire del I secolo a.C. e abbandonati nel corso del I secolo d.C.
Attualmente è possibile visitare il teatro e il peristilio.
Le strutture furono edificate sul piano roccioso di un tratto della costa orientale, di fronte al mare, con intento chiaramente scenografico.
Ai piedi della villa si trovano in mare le strutture semisommerse della peschiera, ove si allevavano specie pregiate di pesce per il consumo del Dominus.
Altre strutture relative a peschiere si trovano racchiuse dal porticciolo moderno.
Nel Medioevo l’isola fu a lungo disputata tra Pisa e Genova e infine, nel 1399 passò sotto il dominio di Piombino. L’isola fu a più riprese popolata e successivamente completamente abbandonata.
Vi furono nei secoli seguenti piccole colonie di elbani, che si rifugiavano sull’isola durante i periodi di pesca, e la presenza di alcuni presidi militari.
Nel 1858 viene istituita dal Granducato di Toscanala colonia penale agricola della Pianosa“.
Furono inviati sull’isola i condannati destinati ad occuparsi dei lavori nei campi.
Vi fu detenuto nel 1932 anche il futuro presidente della Repubblica Sandro Pertini, incarcerato per motivi politici.
In epoca moderna l’isola è nota per aver ospitato un penitenziario di massima sicurezza, dove erano detenuti soprattutto pericolosi esponenti della mafia e appartenenti a organizzazioni terroristiche. La zona di massima sicurezza, denominata “Agrippa”, fu voluta dal generale Carlo Alberto Dalla Chiesa.
Tra gli altri, vi vennero rinchiusi personaggi come Francis Turatello, Pasquale Barra e Renato Curcio. Dobbiamo anche ricordare il lavoro duro e difficile degli allora Agenti di Custodia, molti dei quali furono vittime di aggressioni da parte dei carcerati.
Il penitenziario, chiuso dopo 140 anni nell’agosto 1998, ha contribuito a conservare l’ambiente naturale marino e terrestre.
Attualmente l’isola non è permanentemente abitata, se non per pochi detenuti semiliberi circa 29 che lavorano alla manutenzione dell’esistente e alcuni agenti di polizia penitenziaria, circa 5 in tutto. Il lavoro degli uomini della Penitenziaria è talvolta supportato dalle motovedette del Servizio Navale del Corpo, con base a Porto Azzurro e Marina di Campo nella vicina Isola d’Elba.

Programma del viaggio

Venerdì 8 Giugno
Partenza alle prime ore del mattino da Milano alla volta di Piombino dove ci imbarcheremo alle 10.30 per trasferirci all’Elba (durata circa 1 ora) ed infine arrivo a Sant’Andrea previsto per le 12.30.
Grazie al diving potremo beneficiare di uno sconto sulle tariffe dei traghetti.
Check-in presso Il residence, nelle vicinanze del Diving, dove alloggeremo in appartamenti di varie tipologie e dimensioni. A richiesta e con supplemento è possibile alloggiare in albergo.

Pomeriggio dedicato alla prima immersione di ambientamento.
Subacquei: immersione guidata nello splendido House Reef di Sant’Andrea.
Apneisti : uscita in gommone.

Al tramonto sessione di Yoga sulla meravigliosa scogliera di Sant’Andrea con lo staff de Il Sentiero dello Yoga

Sabato 9 Giugno

Mattino:
Subacquei: partenza alla volta dell’isola di Pianosa, meraviglioso parco marino incontaminato, dove faremo due immersioni guidate (brevetto minimo richiesto Advanced).
Apneisti : Lezione di yoga e a seguire apnea in house reef.

Pomeriggio:
Subacquei:
pomeriggio libero con possibilità di fare immersione in house reef
Apneisti:
uscita in gommone.

Al tramonto sessione di Yoga sulla meravigliosa scogliera di Sant’Andrea con lo staff de Il Sentiero dello Yoga

Domenica 10 Giugno
Subacquei: uscita in gommone.
Apneisti : sessione di apnea in house reef.

Ore 15.00 traghetto di ritorno, rientro a Milano previsto verso le 20.30

pianosa
Pacchetti:
Subacquei:
– Due pernottamenti in appartamento/residence
– Due immersioni guidate con trasferimento all’Isola di Pianosa in gommone
– Una immersione guidata da riva in house reef
– Una immersione guidata in gommone
–  Pratiche di Yoga
€ 280,00

Apneisti:
– Due pernottamenti in appartamento/residence
– Due sessioni di apnea da terra in house reef
– Due sessioni di apnea con uscita in gommone
– Pratiche di Yoga
€ 160,00

Esclusioni: trasferimenti, pranzi, cene, colazioni (che faremo presso ristorante convenzionato) e tutto quanto non espressamente specificato.

Per info e prenotazioni scrivi a staff@doctorscuba.it

Share